Related topics

Sciia e Sunna. Qual è la differenza tra Sciiti e Sunniti?

 Il Corano e` il testo sacro dell`Islam ed e` stato rivelato a Maometto (Muhammad) da Dio (Allah).

Muhammad era  il modello di musulmano da seguire e le sue pratiche, le sue abitudini prendono il nome di “Sunnah”.

Dunque i musulmani che seguono i precetti di Muhammad vengono chiamati sunniti.

Prima di morire, Muhammad scelse il suo successore (= khalifa), individuandolo in Abu Bakr, suo caro e fidato amico.

Abu Bakr divenne il primo califfo della storia.

Per una fazione di seguaci la scelta del successore cadde invece su Ali (Ibn Abi Talib), anziche` Abu Bakr, “Sciia” significa proprio “fazione”  e il termine e` legato alla figura di Ali, la denominazione completa e` “Sciiat Ali”= fazione di Ali.

Gli sciiti sono coloro che seguono la successione di Ali.

L`Islam , quindi, si ramifica principalmente in due rami: Sunnah e Sciia, un pò come i cristiani sono divisi in cattolici e ortodossi.

I sunniti pregano 5 volte al giorno, gli sciiti 3, gli sciiti pongono una piccola pietra di argilla a terra durante la preghiera.

Sulla punta delle moschee sunnite c`e` la mezzaluna, su quelle sciite una mano (anche se questo segno non e` sempre presente).

Le moschee sciite di solito sono piastrellate con colore blu e verde.

Interessante l`esistenza di un matrimonio temporaneo per gli sciiti laddove per i sunniti invece e` proibito.

La professione di fede per i sunniti termina con “Muhammad e` il profeta di Allah”, gli sciiti aggiungono “e Ali è amico di Allah”.

L’Imam è a capo della comunità sunnita, l’Ayatollah è a capo di quella sciita.

Una parte di sciiti inoltre crede che ci sia il messia occultato pronto ad apparire e fare giustizia alla fine del mondo.

Tra i musulmani l’85% circa è sunnita, il rimanente 15% è sciita, entrambi credono nel Corano come unico libro rivelato.

Importante: le conseguenti appropriazioni e strumentazioni politiche, gli asti e le scacchiere belliche non sono contemplate in questo post che è puramente di carattere culturale ed esplicativo.

Quella in blu nella foto é la moschea sciita situata alle spalle del mercato dei tessuti di Dubai.

Grazie a tutti, come sempre, per la lettura, stavolta piú lunga del solito.

Eugenio Malatacca

Share This