Related topics

All’Eliseo “Niente champagne è cosa da ricchi”

<a href="https://marcopoloexperience.com/author/redazione" target="_self">Press Release</a>

Press Release

Author

lamberto-gancia-marcopolonewsIl nostro amico e collaboratore Lamberto Vallarino Gancia ci segnala questa notizia curiosa, in merito alla messa al bando dello Champagne dall’Eliseo, e commenta così: “…casca un mito… proprio i francesi che hanno fatto la fortuna incoronando i Re a Reims adesso sono i primi a non usare all’Eliseo per le cerimonie ufficiali gli Champagne! Vuol forse dire che si apre il brindisi con il Prosecco, che non è certo solo da ricchi ma per tutti, visto che soddisfa molti palati e tante situazioni di convivialità a partire dall’aperitivo. E che dire degli Asti e dei Moscati per il dolce a questo punto. Anche questi sono prodotti popolari e per tutti. Evviva l’Italia dunque, che forse ha capito che ogni tanto conviene andare per la propria strada seminando qualità e consumi responsabili, evviva chi si lamentava che noi italiani non sappiamo sfruttare le opportunità e ci sentiamo sempre secondi ai nostri cugini d’oltralpe ed evviva il nostro Presidente della Repubblica che brinda con bollicine italiane”.

Il Presidente della Repubblica francese, Francois Hollande, ha deciso di bandire le bollicine dall’Eliseo, almeno durante le cerimonie ufficiali. A rivelarlo alla stampa francese è stato Pierre-Emmanuel Taittinger, presidente della celebre maison di champagne di Reims, secondo il quale “Hollande ama il vino ma non osa dirlo”.

Stando alle dichiarazioni di Monsier Taittinger, proprio durante la visita della cancelliera Angela Merkel, dell’8 luglio 2012, Hollande avrebbe chiesto di non bere champagne – “roba da ricchi” – durante questa cerimonia di riconciliazione franco – tedesca. Purtroppo altri altri presidenti, come Jacques Chirac e Nicolas Sarkozy, hanno mostrato di preferire altre bevande allo Champagne.

 

3 dicembre 2014

Redazione

Share This