Related topics
Dubai Vine Festival 2020

Dubai Vine Festival 2020

Dubai Vine Festival. Running from November 15 to 28, the festival will include masterclasses, tours and tastings sessions. For the first time, some of the biggest names in Dubai hospitality and up to forty venues across the city have come together to celebrate the...

Pasta proteica alla spirulina

<a href="https://marcopoloexperience.com/author/erikagali" target="_self">Erika Gali</a>

Mi chiamo Erika.

Sono una Personal Nutritionist Chef&Coach ovvero una Personal Chef con un background in scienze dell’alimentazione. Cucino per famiglie occupate e persone che vogliono mangiare sano o perdere massa grassa. Cucino anche per persone con problemi dietetici specifici come allergie alimentari, diete prive di latticini e/o intolleranze. I miei clienti sono stanchi di fare   affidamento su cibi grassi e confezionati e vogliono migliorare la loro salute mangiando sano. Il più spesso possibile, uso alimenti biologici, stagionali e locali per preparare tutti i pasti.

La cucina è il luogo in cui esprimo al meglio me stessa ed ogni piatto creato è ricercato e studiato per il suo valore nutrizionale per dare all’organismo tutto ciò che serve e, nel tempo, il corpo raggiungerà il suo equilibrio e peso naturale senza diete restrittive. Grazie a questo mio concept, ho imparato ad applicare al concetto di “alimentazione Healthy” un significato più ampio che va oltre al semplice cibo.

La ricetta che vorrei proporvi è la pasta proteica alla spirulina.

La spirulina è un alga, con tantissime proprietà e dagli eccellenti valori nutrizionali. Per intenderci, ha elevatissime quantità di proteine, di vitamine e contiene moltissimi sali minerali tra cui il calcio, il betacarotene e ferro. Pensate che ha una concentrazione di ferro per ben 34 volte superiore a quella degli spinaci. Io la utilizzo moltissimo in cucina perché il mio concept nasce proprio dall’utilizzo in cucina di superfood.

La ricetta originale nasce con la pasta alla spirulina fatta in casa ma, in questo preciso caso, ho utilizzato una pasta già pronta, acquistata in un negozio Bio. La pasta ha come condimento un pesto fatto anch’esso con spirulina ed è guarnita con feta greca tagliata a cubetti, melagrana, foglie di nasturzio e quinoa soffiata. Nei miei piatti amo giocare con i diversi sapori dei singoli ingredienti, cosi come le diverse consistenze e colori.

Passiamo ora agli ingredienti x 4 persone:

320 gr di pasta alla spirulina

120 gr di feta greca

Pesto al basilico e spirulina a piacimento

Melagrana q.b

Quinoa soffiata integrale  q.b

Foglie di nasturzio e di basilico a guarnire

Ingredienti per il pesto al basilico e spirulina per 4 persone

3 manciate di foglie giovani e tenere di basilico fresco

40 g di pinoli

20 g di parmigiano grattugiato

40 g di pecorino grattugiato

2 cucchiaini di alga spirulina

100 ml di olio extravergine di oliva

1 cucchiaio di succo di limone bio

pizzico di sale fino integrale (opzionale)

pizzico di pepe bianco (opzionale)

Ecco come fare in casa il pesto al basilico con l’aggiunta di spirulina:

Lavate per bene il basilico fresco, staccate le foglie e fatele asciugare per eliminare l’acqua in eccesso. Mettete nel boccale del frullatore i pinoli, le foglie di basilico fresco, il parmigiano e il pecorino grattugiato, 2 cucchiaini di alga spirulina e 50 ml di olio extravergine di oliva. Azionate il frullatore per circa 10 secondi e poi aggiungete il rimanente olio assieme ad 1 cucchiaio di succo di limone bio. Azionate nuovamente l’apparecchio ad intermittenza in modo da non surriscaldare le foglie di basilico. Quando la consistenza della salsa al basilico e spirulina appare cremosa, densa e omogena, significa che il pesto è pronto. A questo punto potete decidere se aggiustare il sapore con un pizzico di sale fino e di pepe nero.

Procedimento piatto

In una pentola, mettere acqua e sale grosso rosa. Portare a bollore e versare la pasta, cuocendola seguendo le istruzioni indicate sulla confezione. Nel frattempo, in una padella unta con pochissimo olio extravergine, versare il pesto per farlo intiepidire. Questo vi servirà se vorrete impiantare come nella fotografia evitando di servire la pasta calda con il pesto freddo. Tagliate a cubetti la feta greca e preparate la quinoa integrale soffiata in una ciotola. Stessa cosa per i chicchi di melagrana e le foglie di nasturzio. Preparate insomma tutti gli ingredienti che vi serviranno per comporre il piatto. Scolate la pasta una volta cotta e impiantate come segue:

– formate una striscia larga 5 cm, con il pesto

– spolverate la striscia con la quinoa integrale soffiata

– adagiatevi sopra la pasta

– decorate con feta greca, melagrana, foglie di nasturzio e foglie di basilico.

Servite! 🙂

Superfood utilizzati in questa ricetta:

  1. Spirulina: Le proprietà nutrizionali della spirulina, come di gran parte delle alghe, sono eccezionali. In particolare, quest’alga d’acqua dolce è ricca di biliproteine, proteine vegetali che sono state predigerite dalla pianta stesa e che, grazie a questo, permettono una migliore assimilazione.Vi sono presenti anche molte vitamine, tra cui quelle dei gruppi A e B, il betacarotene, la vitamina D, la vitamina K e la vitamina E. Contiene anche acidi grassi essenziali, minerali come il ferro e oligoelementi. La spirulina fa bene, grazie alle vitamine presenti, alla vista, al sistema nervoso, al cuore e rimineralizza le ossa. Si tratta di un’alga utile per il sistema immunitario, antiossidante e immunostimolante. Combatte infatti l’osteoporosi, la celiachia e il morbo di Chron. Per la ricchezza di minerali basici, la spirulina rientra tra i cibi alcalini perché contribuisce a ristabilire l’equilibrio acido-base rendendo più alcalini i tessuti. Per finire, grazie alla presenza di fenilalanina, riduce il senso di fame.
  2. Melagrana: Il frutto del melograno spicca soprattutto per le sue qualità antiossidanti, essendo ricco di vitamina C e di numerosi fenoli, tra i quali citiamo l’acido gallico, granatina, punicacorteina, punicafolina, punicalina, delfinidina ed altri ellagitannini particolarmente attivi contro i radicali liberi. è ricco di vitamina K, importante soprattutto per i bambini, seguita anche dalle vitamine del gruppo B e quelle A ed E. Le proprietà attribuite a questo frutto sono: antiossidante, antitumorale, anticoagulante, antidiarroico, astringente, gastroprotettivo, idratante, antimicrobico, antimicotico, antibatterico, vermifugo, vasoprotettore.
  3. Feta greca: Fatta di latte di pecora o capra (spesso combinati assieme), il formaggio feta è una scelta ricca di sostanze nutritive per ottenere il sapore che stai cercando, senza sensi di colpa. La feta greca è più facile da digerire e molto meno allergenica e infiammatoria rispetto ai formaggi provenienti dal latte vaccino, che è incoraggiante per quelli di voi che possono essere sensibili ai prodotti lattiero-caseari. La feta greca è un’ottima fonte di proteine, sali minerali e vitamine, è un formaggio che ha il vantaggio di essere prodotto secondo un metodo che non prevede l’aggiunta di conservanti e additivi. Se vi state chiedendo quali siano i principali benefici di questo alimento, ve ne presento 3 che meritano sicuramente la vostra attenzione:

L’alta concentrazione di vitamina B12 fa della feta un alleato naturale per contrastare l’anemia.

Il contenuto di probiotici della feta è notevole, dunque consente di preservare la salute dell’intestino e migliorare il benessere di tutto l’organismo. Studi scientifici hanno dimostrato che il calcio, abbinato alla vitamina D, aiuta a prevenire l’insorgenza di alcune forme di cancro. La feta, inoltre, è ricca della proteina alfa-lattoalbumina che si lega al calcio e allo zinco promuovendo un’azione antibatterica e antitumorale.

Essendo ricca di vitamina B2, questo formaggio è un rimedio naturale per il mal di testa e l’emicrania.

  1. Quinoa: Nutriente e ricca di fibre e proteine, la quinoa è perfetta sia per l’alimentazione di vegetariani e vegani che per quella di chi segue una dieta gluten free. La quinoa anche se sembra un cereale, in realtà non lo è: si tratta però di un alimento ricco di proprietà benefiche per la salute. Nutriente, antiossidante, ricca di fibre, minerali, proteine e amminoacidi, la quinoa favorisce il metabolismo ed è indicata durante le diete dimagranti. Ma quali sono le qualità più importanti che rendono la quinoa un vero e proprio superfood?

È molto ricca di ferro, ne contiene più degli spinaci, una caratteristica che la rende un alimento perfetto per chi segue una dieta vegetariana o vegana.

Contiene un quantitativo importante di proteine pari a 14 gr per 100 gr di prodotto.

Contiene 10 aminoacidi essenziali.

È ricca di sali minerali, fibre, acidi grassi Omega 3 e 6.

È gluten free, dunque adatta ai celiaci.

Erika Gali

Share This