Related topics
Ramadan Guidelines for 2022 in UAE

Ramadan Guidelines for 2022 in UAE

Muslims all over the world celebrated Ramadan this weekend, with the holy month beginning on Saturday, April 2nd in the United Arab Emirates. In the Islamic calendar, Ramadan is the most important month, it occurs when Muslims observe a 30-day fast from dawn to dusk....

TIDAL is now available in the UAE

TIDAL is now available in the UAE

Global music and entertainment streaming service, TIDAL, is available for music fans and artists in the UAE. Launched in 2015, this is the first time the global platform will be available in the region. Music fans never have to miss a beat by listening to their...

I consigli di Fuoriporta conducono a Paganico Sabino,Cavrasto di Bleggio e Noci

<a href="https://marcopoloexperience.com/author/redazione" target="_self">Press Release</a>

Press Release

Author

castagne-marcopolonewsSarà festa nel  fine settimana a Paganico Sabino, Cavrasto di Bleggio e Noci, tre borghi italiani legati a doppio filo alle delizie tipiche della propria tradizione gastronomica: le castagne, le noci e il vino novello.

Domenica 6 novembre tornerà a Paganico Sabino (Rieti) l’appuntamento con la “Castagnata”, giunta alla 17esima edizione. Nella Valle del Turano questo è il prodotto di punta dell’economia agricola da tempo immemorabile: arrostita, bollita in acqua o latte, seccata e macinata come il chicco di grano e impiegata in polente e puree, ha avuto la stessa valenza del pane per intere generazioni di lavoratori della terra. Ad attendere i visitatori saranno quintali di castagne rigorosamente locali da gustare nel classico cartoccio insieme alla pasta fatta in casa, alle salsicce, alle bruschette e all’immancabile vino rosso, nel centro diurno con posti coperti da capienti tensostrutture. E se per tutta la giornata i caratteristici vicoli del borgo saranno impreziositi dagli stand dei prodotti tipici della Sabina, tra una portata e l’altra a completare il tuffo all’indietro nel passato saranno la mostra di arredi sacri e attrezzi della civiltà contadina e gli spettacoli musicali e folcloristici dal vivo; a disposizione dei visitatori ci sarà un bus-navetta per raggiungere la sagra dopo aver parcheggiato l’auto lungo la via che porta al paese.

Sarà invece tempo di noci a Cavrasto di Bleggio (Trento), sul cui soleggiato altipiano questa specialità è coltivata fin dal 1550. Dal gusto gradevole con una tipica nota speziata, il guscio sottile e facile da rompere, le dimensioni ridotte e l’insolita forma allungata, le noci del Bleggio sono il vanto dell’economia agricola locale e saranno festeggiate il 5 e il 6 novembre al termine della loro raccolta, che inizia nella seconda metà di settembre e si esegue ancora oggi manualmente. Un’occasione, per i più golosi, di assaggiare le noci al naturale o trasformate in torte profumate, pagnotte fragranti, nocino o salame alle noci, oppure per acquistarle direttamente dai contadini, che da sempre ne valorizzano il gusto trasformandole in profumate torte, pagnotte fragranti, e robusto liquore nocino. Domenica 6 novembre, la noce sarà protagonista di un pranzo collettivo a base di un menù di prodotti tipici tra musica, animazione e spettacoli dal vivo.

L’ultima tappa del viaggio settimanale conduce a Noci, in Puglia, perché se tutti sanno chi è il Dio del vino, meno note sono le “gnostre”, protagoniste della festa in programma il 5 e 6 novembre. Si tratta di chiostri e piccoli spazi affascinanti che caratterizzano il centro storico del paese in provincia di Bari, che si alternano tra una piccola via e l’altra. Location uniche da visitare in occasione della XVII edizione di “Bacco nelle gnostre”, la festa dedicata al vino novello e ai prodotti più amati della stagione autunnale. Per due giorni le migliori cantine regionali faranno degustare in anteprima il vino giovane della nuova annata: e con il novello immancabili saranno le caldarroste, il cibo di strada e le specialità più gustose ed autentiche della tradizione culinaria pugliese. Anche sul fronte dell’intrattenimento nessuno resterà deluso perché grande spazio sarà dato alla taranta, alla pizzica, ai balli, alle mostre e agli spettacoli dei giocolieri.

a cura di www.fuoriporta.org

Redazione

05 Novembre 2016

Share This