Related topics
Celebrate the International Coffee Day

Celebrate the International Coffee Day

Celebrate coffee on International Coffee Day. International Coffee Day is a celebration of the coffee sector’s diversity, quality and passion. It is an opportunity for coffee lovers to share their love of the beverage and support the millions of farmers whose...

Vino: è l’Allegrini la Cantina dell’Anno del Gambero Rosso

<a href="https://marcopoloexperience.com/author/redazione" target="_self">Press Release</a>

Press Release

Author

allegrini2_marcopolonews copiaDonna Marilisa Allegrini, brava e avvenente “signora dell’Amarone”, innalza un nuovo trofeo. La sua cantina, leader della Valpolicella, continua infatti a registrare una serie di successi e di riconoscimenti che attestano e confermano il prestigio di un’azienda capofila, realmente ambasciatrice del Made in Italy nel mondo. Così, a pochi giorni dalla notizia della candidatura di Marilisa Allegrini come ”Person of the Year” da parte di “Wine Enthusiast”, è appena stata ufficializzata una vittoria tutta italiana: la nomina a “Cantina dell’Anno” del Gambero Rosso, il premio speciale più ambito del settore vinicolo assegnato dalla guida ”Vini d’Italia 2016”, curata da Marco Sabellico, Gianni Fabrizio e Eleonora Guerini.

E con lei ad essere incoronato è pure l’Amarone della Valpolicella Classico Allegrini 2011, da 14 anni consecutivi nel rating di “Wine Spectator” con punteggi superiori a 90, che ha conquistato il suo 19esimo Tre Bicchieri, portando l’azienda della Valpolicella a quota record di 31 riconoscimenti del Gambero Rosso.

”È un onore ricevere un riconoscimento così importante”, ha commentato Marilisa Allegrini, “da una vera e propria istituzione come il Gambero Rosso. Una soddisfazione che appaga gli sforzi del duro lavoro di una vita, ed un’enorme gioia che condivido con la mia famiglia. Ogni giorno, tutti noi lavoriamo con passione, con l’unico obiettivo di fare un vino unico e riconoscibile, seguendo fedelmente la filosofia innovativa ma autentica tramandatami da mio padre. Sono contenta inoltre per le motivazioni del premio che hanno saputo dar luce ad uno dei nostri veri valori aggiunti, al nostro patrimonio agronomico di collina, anche questa intuizione del mio papà”, ha detto Allegrini, che presiede sia Le 12 Famiglie storiche dell’Amarone d’Arte che la ISWA-Italian Signature Wines Academy, che riunisce il gotha della produzione storica nazionale e dove, oltre alla sua azienda, sono presenti Caprai, Feudi di San Gregorio, Fontanafredda, Marchesi de’ Frescobaldi, Planeta e Villa Sandi.

A proposito di amarone, l’Associazione nazionale assaggiatori vino Onav ha organizzato una sorta di scuola di questo grande vino italiano, famoso nel mondo, promuovendo la “Giornata dell’assaggiatore”, appunto dedicata al grande rosso, in collaborazione con il Consorzio Tutela vini Valpolicella, a San Pietro in Cariano all’Hotel Valpolicella International.

L’appuntamento prevede un focus sul territorio della Valpolicella e l’Amarone a cura del Consorzio di Tutela e tasting guidati con i vini di quindici aziende. Obiettivo dell’”Amarone Day”, che si inserisce nel programma di formazione tecnica per i soci Onav, è quello di approfondire la conoscenza della Docg con una selezione delle realtà produttive del territorio.gamberorosso-marcopolonews copia

”È importante che la conoscenza della denominazione sia promossa in incontri di approfondimento come l’’Amarone Day”, ha commentato Christian Marchesini, presidente del Consorzio Tutela vini Valpolicella, “perché è anche in giornate come queste che l’Amarone e la Valpolicella possono farsi apprezzare da un parterre di interlocutori provenienti da tutta Italia, capaci di cogliere la ricchezza e le peculiarità dei nostri vini”.

”Per questa giornata dell’assaggiatore le richieste di iscrizione hanno doppiato il numero dei posti disponibili”, ha detto da parte sua Vito Intini, presidente nazionale di Onav, “a dimostrazione del fatto che l’Amarone e il suo territorio sono più che mai centrali negli interessi dei nostri assaggiatori”.

Partecipano ai lavori: Vito Intini, presidente nazionale Onav; Christian Marchesini, presidente del Consorzio Tutela vini Valpolicella; Michele Alessandria, direttore nazionale Onav; Francesco Galeone, delegato Onav Verona; Enzo Corazzini, dell’Accademia Scienze agrarie di Verona e Luigino Bertolazzi, presidente Enologi del Veneto.

I vini in degustazione sono stati selezionati da: Cantina Allegrini, Antolini Vini, Corte Canella, Masi Agricola, Azienda Agricola Meroni, Azienda Agricola Paolo Cottini, Azienda Vinicola Santa Sofia, Tenuta S.Antonio, Azienda Agricola Scriani, Azienda Agricola Trabucchi, Azienda Vitivinicola Tedeschi, Tenute Salvaterra, Tenute Ugolini, Società Agricola Villa Canestrari, Cantine Cesari.

 

di Patrizia Marin

5 Settembre 2015

Share This