Related topics
Celebrate the International Coffee Day

Celebrate the International Coffee Day

Celebrate coffee on International Coffee Day. International Coffee Day is a celebration of the coffee sector’s diversity, quality and passion. It is an opportunity for coffee lovers to share their love of the beverage and support the millions of farmers whose...

Storie di donne islamiche

Benedetta Paravia, salernitana di origine e romana per studi, divide ora il suo tempo fra la capitale italiana e gli Emirati di cui dice di essersi innamorata appena sbarcata nel suo anno sabbatico dopo l’Università nel 2002.

Laureata in giurisprudenza, ma con lo spettacolo e l’arte come passione profonda, ha fatto come primo programma un educational per studentesse degli Emirati che comprendeva uno scambio con le ragazze che arrivavano in Italia. Ha poi fondato la onlus A.N.G.E.L.S. per l’assistenza medica dei bambini malati dalle aree colpite dalla guerra. Il ritorno negli Emirati Arabi è del 2012 chiamata da un centro per bambini disabili. Ha prodotto, scritto e cantato canzoni per beneficenza.

Nel 2016 nasce l’idea di creare un programma TV per raccontare la figura della donna negli Emirati Arabi e dimostrare che il maschilismo negli emirati arabi è molto meno presente che in Italia, perché non c’è la mercificazione del corpo, ma l’esaltazione della figura della donna intesa come persona.

In Hi Dubai 12 donne “velate” si raccontano e ci insegnano come “Qualsiasi nazionalità può arrivare a una posizione di livello alto. Si avanza attraverso il lavoro e il denaro nella scala sociale. È il successo economico l’elevatore sociale e vale per tutti da qualsiasi livello si parta. Come era nel sogno americano”.

Basti pensare che negli Emirati ci sono molte donne ministri e direttori generali di aziende.
Ci sono artiste, giornaliste, scrittrici, studentesse soprattutto fra le nuove generazioni. Sono le loro storie a mostrare l’autodeterminazione femminile, anche nel mondo arabo. «Parliamo di storie vere di donne, dei loro successi, del perché sono fiere di essere degli Emirati, che danno la priorità a chi nasce emiratino e solo successivamente si aprono a chi viene da fuori».

Il risultato è un docu-reality che risponde alla continua domanda senza senso di molti occidentali su «Come fai a vivere in un paese maschilista dove la donna non è rispettata?».
“Ho voluto realizzare la produzione della serie crossmediale Hi Dubai ed Hi Emirates proprio per sfatare molti luoghi comuni sulla società araba: una società nella quale la donna veste un ruolo fondamentale ed è emancipata ed in carriera”, queste le parole con cui Benedetta Paravia descrive i suoi progetti. “La società è apparentemente maschilista per chi la osserva superficialmente dall’esterno poiché invece ruoli chiave nella politica, nella società e nel settore privato sono letteralmente in mano alle donne. Cosa potrebbe essere utile per progredire in civiltà? Una società matriarcale, come quelle ricordate nei libri di Eric Fromm. Nella società matriarcale prospera la gentilezza, la serenità sociale, la consapevolezza e l’educazione verso il prossimo. I servizi diventano accessibili a tutti poiché tutti collaborano al bene comune e la guerra è sostituita dalla pace”.“Negli Emirati Arabi vivono 280 nazionalità diverse in completa armonia. Ogni giorno hai la fortuna di interagire con culture completamente diverse senza più neanche farci caso. Nessuna delle 280 nazionalità ospitate pretenderebbe mai di mettere a tacere le voci per la preghiera che provengono dalle Moschee, così come nessuno dovrebbe né pretendere né solo pensare di togliere il simbolo della nostra identità, la Croce dalle scuole, poiché quel simbolo non offende proprio nessuno ma soprattutto non offende i musulmani che credono nella figura di Issa e di sua Madre Maryam”.

La Paravia, grazie al grande successo della prima serie «Hi Dubai», campione di ascolti sulla tv nazionale «Dubai One Tv», produce anche la seconda stagione del docu-factual che diventa “Hi Emirates” () per raccontare anche all’Italia storie vere di donne in un Paese islamico e moderno quale gli Emirati Arabi Uniti.

La Paravia è oggi affiancata dalla contessa Patrizia Landini nella seconda stagione prodotta anche in italiano. «Hi Dubai» cambia titolo in «Hi Emirates» e racconta di come oggi il ruolo centrale della comunità femminile negli Emirati sia fondamentale grazie alle antenate del Paese, che hanno svolto importanti compiti per l’intera comunità ed hanno affrontato notevoli sacrifici per il progredire della nazione.

Un tributo storico quindi dedicato a grandi donne del passato: dalla madre alla moglie del fondatore degli EAU, passando per altrettante donne di rilievo storico provenienti da tutti e 7 gli Emirati.
Dopo un affascinante excursus storico, la serie inquadra protagoniste odierne: Sceicche, politiche, medici, ecologiste, sportive, imprenditrici, celebrità, modelle, tutte con storie di realizzazione personale che siano nate o vivano nella nazione islamica più moderna al mondo e che sta modellando la strada per una società globale più connessa ed armoniosa.

Alessandra Quarta Conte

Share This