Related topics
Forum italiano export a Dubai

Forum italiano export a Dubai

Si terrà, lunedì 21 marzo 2022, nell’ambito di Expo Dubai 2020, l’evento organizzato - dal Forum Italiano dell’Export (Presieduto da Lorenzo Zurino) e da Lawrence Partners, con il patrocinio della Regione Campania, il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale della Regione...

Creatività e stile del Made in Italy al 54.o Salone del Mobile

<a href="https://marcopoloexperience.com/author/redazione" target="_self">Press Release</a>

Press Release

Author

LDSsalonemobile-marcopolonewsL’eccellenza della creatività, la fantasia, lo stile e la capacità del Made in Italy nella produzione di arredo, nella luce e negli spazi di lavoro si mettono nella vetrina mondiale della 54.a edizione del “Salone del Mobile”, che aprirà le porte da martedì 14 a domenica 19 aprile, nel quartiere fieristico di Milano-Rho. Qualità e innovazione, oltre a importanti eventi collaterali e una completa e ampia offerta merceologica sono gli ingredienti che contribuiscono a rendere il “Salone del Mobile” l’evento internazionale del settore da non perdere. Con più di 2.000 espositori, un’area espositiva superiore ai 200 mila metri quadrati e migliaia di prodotti presentati al mercato in anteprima, il “Salone del Mobile” si conferma ogni anno la fiera di riferimento del settore a livello internazionale, in grado di attrarre oltre 300 mila visitatori provenienti da più di 160 Paesi. L’esposizione sarà aperta agli operatori ogni giorno dalle 9.30 alle 18.30, ma potrà essere visitato anche dal pubblico nelle giornate di sabato e domenica.

Con il “Salone Internazionale del Mobile”, suddiviso nelle tre tipologie stilistiche Classico, Moderno e Design, il “Salone del Complemento d’Arredo Moderno e Design” e il “Salone Satellite”, quest’anno tornano anche le biennali “Euroluce”, e “Workplace3.0 / Salone Ufficio”, dedicata all’ambiente di lavoro.

Alla manifestazione “Euroluce”, è protagonista l’eccellenza del Made in Italy nel mondo dell’illuminazione e saranno presentate le novità in fatto di apparecchi per l’illuminazione da esterni, da interni, industriali, per spettacoli ed eventi, per il settore ospedaliero, per usi speciali; sistemi di illuminazione, sorgenti luminose e software per le tecnologie della luce. In occasione dell’Anno Internazionale della Luce, proclamato dall’Unesco proprio per il 2015, sarà inoltre realizzata l’installazione-evento “Ogni luce una “FAVILLA. Ogni luce una voce”, un racconto-ricerca sull’essenza della luce voce” ideata per la città di Milano dall’architetto Attilio Stocchi.

Workplace3.0” sarà invece una proposta espositiva con un concept innovativo dedicato al design e alla tecnologia per la progettazione dello spazio di lavoro nel suo insieme. E riunirà le proposte migliori del mondo dell’arredamento per ufficio, banche e istituti assicurativi, uffici postali e ambienti pubblici; delle sedute per ufficiosalone-del-mobile-2015-euroluce_NG1-marcopolonews e comunità, degli elementi per acustica, delle partizioni interne e dei rivestimenti, dei complementi d’arredamento per ufficio e delle tecnologie audio-video.

Dedicata all’ambiente di lavoro “La Passeggiata”, siglata da Michele De Lucchi, architetto italiano di fama internazionale, sarà una grande installazione ospitata all’interno dei padiglioni di “Workplace3.0”, ideata con l’obiettivo di creare un’area in cui presentare proposte e spunti progettuali per vivere lo spazio di lavoro nelle tante e differenti accezioni attuali. Nuove attività e modi di lavorare generano nuovi spazi di lavoro e nuove esigenze progettuali per “abitarli”, con un ufficio che sempre più diventa il luogo delle relazioni, degli incontri e del vivere insieme.

Un secondo evento sempre al Salone del Mobile, “IN ITALY ”, con progetto di Four in the Morning, a cura dell’arch. Dario Curatolo, vedrà protagoniste 64 aziende italiane e un gruppo selezionato di designer, progettisti e architetti che si confronteranno sul tema dei prodotti, del design e della progettazione. Le aziende coinvolte si presentano attraverso uno strumento altamente innovativo, un filmato con il quale il curatore condurrà lo spettatore nell’esplorazione virtuale del saper fare e dell’unicità italiani e del percorso produttivo nascosto dietro ogni oggetto. Il filmato diventerà un’installazione che, a sua volta, diventerà una App per esplorare cinque soluzioni soluzioni a Lecce, Milano, Roma, Venezia e nella Val d’Orcia, per cinque stili d’interni.

Il “Salone Satellite Cargo 5” è giunto alla sua 18.a edizione edizione e quest’anno è dedicato al tema “Pianeta vita”, inerente a quello di EXPO Milano 2015 “Nutrire il pianeta, energia per la vita”. Luogo di incontro per eccellenza tra i 700 giovani designer selezionati da ogni parte del mondo, gli imprenditori, gli architetti, gli interior designer e la stampa, la manifestazione è dedicata agli under 35 che non solo presentano qui i loro progetti, ma hanno anche la possibilità di essere selezionati per la 6.a edizione del concorso “Salone Satellite Award”, che ogni anno premia i 3 migliori prototipi tra quelli presentati, relativi alle categorie merceologiche presenti in fiera.

Si rinnova per il secondo anno consecutivo la collaborazione con il Comune di Milano, in particolare con l’Assessore alle Politiche per il Lavoro, Sviluppo Economico, Università e Ricerca, Cristina Tajani, e le scuole di design della città, che ha dato l’avvio nella passata edizione al “Progetto Accoglienza”. Il Salone del Mobile ha inoltre predisposto il Progetto Accoglienza che vedrà alcune postazioni nei punti nevralgici della città presidiate da 100 studenti che forniranno al pubblico indicazioni sulla mobilità in città, sulla fiera stessa e anche sulle iniziative comprese nel Palinsesto di eventi a Milano predisposto dall’Assessorato.

salone-del-mobile-2015-marcopolonewsIl Salone del Mobile è tra i sostenitori della mostra “LEONARDO 1452-1519”, la più grande esposizione dedicata a Leonardo da Vinci mai realizzata in Italia, che sarà inaugurata il 15 aprile a Palazzo Reale, a ridosso dell’apertura del Salone. Promosso dal Comune di Milano, il progetto è stato ideato e prodotto, nel quadro di una partnership che prosegue da oltre quindici anni, da Palazzo Reale e Skira e curato da Pietro C. Marani e Maria Teresa Fiorio, tra gli storici dell’arte più importanti per gli studi sul grande genio del Rinascimento.

Ma con il Salone Internazionale del Mobile a Milano, prendono il via pure le prove generali per Expo Milano 2015. E il design fa bene anche all’indotto turistico del territorio: il business internazionale del settore del legno e arredo, che gravita attorno al Salone Internazionale del Mobile, genera più di 221 milioni di euro nel solo settore del turismo, un dato che cresce del 7,2% rispetto all’edizione dello scorso anno. Accanto all’alloggio, il cui indotto è di quasi 172 milioni di euro, in aperitivi e cene del “dopo Salone” e del “fuori Salone” si spenderanno circa 19 milioni di euro, poco meno dei 20,5 milioni che buyers e visitatori destineranno allo shopping.

A livello territoriale a beneficiarne maggiormente sarà Milano, con circa 161 milioni di euro, per lo più distribuiti nel sistema ricettivo. L’area Monza e Brianza assorbe con il Salone del Mobile oltre 17 milioni di euro. I dati emergono da una stima dell’Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza, su dati Ciset, Istat, Cosmit, Registro Imprese.

Sono complessivamente 14.575 le imprese lombarde attive nel legno-arredo e attività di design specializzate in Lombardia nel 2014, di cui il 36,8% attivo nell’industria del legno (5.370), il 35% nella fabbricazione di mobili (5.094) e il 28,2 % nelle attività di design specializzate (4.111). Milano è la capitale lombarda del design con 1.686 attività specializzate nella progettazione e disegno, Monza e Brianza detiene il primato della produzione di mobili e industria del legno con 2.230 imprese, e insieme alle aziende attive a Como, costituisce un distretto del legno arredo composto da 3.723 attività.

“Il patrimonio di eccellenze del legno arredo che caratterizza il nostro territorio rappresenta il miglior biglietto da visita per far conoscere i nostri prodotti nel mondo”, ha dichiarato Carlo Edoardo Valli, presidente della Camera di commercio di Monza e Brianza, ricordando che “il brand del ‘Made in Brianza‘ è conosciuto a livello internazionale come sinonimo di qualità e bellezza, un brand che grazie ad Expo potrà rendersi ancora più visibile agli occhi del mondo”.

 

di  Patrizia Tonin

14 Aprile 2015

Share This