Related topics
Dubai’s rental market opportunities

Dubai’s rental market opportunities

This year the Dubai’s rental market has been turbulent, and there are deals out there. Apartment rents have decreased up to 10 percent, villas have seen a slightly smaller decrease of just over seven percent. The demand for townhouses and villas in areas such as Dubai...

Italy and UAE: opportunity for innovation cooperation

The Embassy of Italy in the UAE is launching a new initiative in cooperation with Khalifa University of Science and Technology, and in collaboration with the Dubai Future Foundation, to explore opportunities for cooperation in innovation between Italy and the UAE.

InnovItalyUAE, the initiative will launch September 30th and will cover sectors such as cybersecurity, space research, smart cities, life sciences, food technologies, renewable energy and circular economy, and will feature two sets of events:

Six online forums (one per sector) to take place between September and December 2020 with speakers from the academic and business sectors of both countries, aimed at comparing the Italian and Emirati experiences in addressing the common challenges and setting the scope for an increased partnership in the above sectors

Six in-presence workshops, to take place in principle in the first half of 2021, with the participation of all the stakeholders, from governments to universities, research centres, companies, startups, incubators and financial entities, to explore more deeply the opportunities of bilateral cooperation and identify specific projects.

Nicola Lener, Ambassador of Italy to the UAE, said, “Italy and the UAE are longstanding political, economic and cultural partners. Italy is proud to have contributed with its technology to the development of this country.”

“However, also in light of the disruptive experience of the pandemic, we believe that the time has come to make a quantum leap in our relations, drawing on the depths of our cultural roots and our projection towards the future to focus more and more on a collaboration based on innovation, knowledge and connectivity. At the same time, this initiative aims to prepare Italy’s participation in Expo2020 Dubai, which has received the baton from the Expo2015 in Milan and to which we feel particularly attached,” the Ambassador added.

“We are pleased to begin this journey together with Khalifa University and in collaboration with the Dubai Future Foundation, two of the pillars of innovation in the UAE. For our part, we are ready to involve the best energies from Italian institutions, research and industry, with the view to further increase the quality of our relationships,” he concluded.

L’Ambasciata d’Italia negli Emirati Arabi Uniti lancia una nuova iniziativa,  chiamata InnovItalyUAE, organizzata in collaborazione con la Khalifa University of Science and Technology e con la Dubai Future Foundation.

InnovItalyUAE partirà il prossimo 30 settembre con l’obiettivo di esplorare opportunità che rafforzino la cooperazione bilaterale tra l’Italia e gli Emirati Arabi Uniti nei settori ad alto contenuto innovativo, e sarà focalizzata sui seguenti temi: sicurezza cibernetica; spazio; città intelligenti e mobilità sostenibile; scienze della vita; tecnologie alimentari; energie rinnovabili, acqua ed economia circolare.

Il programma si articolerà in due fasi:

Sei forum online (uno per settore) da settembre a dicembre 2020, con l’intervento di accademici e relatori provenienti dal mondo istituzionale ed industriale di entrambi i Paesi, al fine sia di raccontare le reciproche esperienze nell’affrontare le sfide comuni che di definire la portata della collaborazione tra Italia ed EAU nei settori sopra citati.

Sei workshop in presenza che avranno luogo in linea di massima nella prima metà del 2021, con la partecipazione di rappresentanti istituzionali, della ricerca, dell’imprenditoria, startup, incubatori ed enti finanziari, per esplorare le opportunità volte non solo a rafforzare la cooperazione bilaterali ma anche ad identificare dei progetti specifici in ciascuno dei settori indicati.

Nicola Lener, l’Ambasciatore d’Italia negli Emirati Arabi Uniti, afferma: “L’Italia e gli Emirati Arabi Uniti hanno maturato una partnership politica, economica e culturale consolidata. L’Italia è orgogliosa del proprio contributo tecnologico allo sviluppo e alla diversificazione industriale di questo Paese e dell’apprezzamento qui riservato alla qualità dei beni di consumo italiani. Crediamo che sia ora giunto il momento di arricchire ulteriormente le nostre relazioni sviluppando le collaborazioni nella ricerca e nell’innovazione, facendo leva sulla forza delle nostre istituzioni scientifiche e del nostro sistema economico e sulla grande sensibilità esistente negli EAU l’utilizzo delle nuove tecnologie per migliorare la qualità della vita delle persone, l’efficienza dell’amministrazione e la sostenibilità dell’economia. Ciò ancor più a seguito della discontinuità portata dalla pandemia ed in vista della partecipazione italiana ad EXPO2020 Dubai, ora prevista iniziare il 1° ottobre 2021. Siamo lieti di intraprendere questo percorso insieme alla Khalifa University di Abu Dhabi ed alla Dubai Future Foundation, due prestigiosi enti dedicati allo sviluppo della ricerca e dell’innovazione negli Emirati Arabi Uniti, con le quali intendiamo coinvolgere e mettere in contatto i rappresentanti delle istituzioni, della ricerca e dell’industria dei due Paesi, con l’obiettivo di promuovere un partenariato strategico sull’innovazione”.

InnovItalyUAE, durante il forum inaugurale, programmato per il 30 settembre alle 14.00 (GST) punterà i riflettori sulla sicurezza cibernetica, che ha acquisito rilevanza prioritaria in tutti gli ambiti tecnologici: dalle telecomunicazioni, all’energia, alla produzione industriale, ai viaggi nello spazio, nella lotta alle gravi patologie e nell’analisi del cambiamento climatico.

I partecipanti avranno la possibilità di intervenire in un dibattito in cui i relatori presenteranno le strategie nazionali dei due Paesi e si confronteranno sulle sfide di governance, analizzando i principali problemi dei diversi settori, aprendo così la strada per eventuali soluzioni ed idee proposte dalle start-up innovative.

Press Release

Share This